Il Festival sarà accompagnato da Heroes: musica per lo sviluppo sostenibile

Diffondere i messaggi della sostenibilità attraverso l’impegno di cantanti e musicisti: questo il fine della sinergia tra l’ASviS e Music innovation hub che, anche quest’anno, organizza diversi concerti a maggio in occasione della manifestazione.

venerdì 22 marzo 2024
Tempo di lettura: min

“La musica può trasformare le persone, può renderle più responsabili e ognuno - nel suo piccolo - può essere “eroe” di questo cambiamento. Quest’anno Heroes Festival è a fianco di ASviS per dare il suo contributo al Festival dello Sviluppo Sostenibile attraverso la musica di alcuni degli artisti e delle artiste italiane più sensibili e impegnate”. Queste le parole di Andrea Rapaccini, presidente di Music innovation hub (Mih), la casa di produzione che anche quest’anno organizza Heroes festival, una manifestazione musicale diffusa che attraverserà l’Italia nel mese di maggio, in concomitanza con l’ottava edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile (7 - 23 maggio) organizzato dall’ASviS, di cui Heroes diventerà ambasciatore e megafono, anche in collaborazione con la Un SDG Action campaign. Obiettivo: amplificare il valore della musica come catalizzatore di cambiamento sociale.

Ecco tutti gli appuntamenti:  il 7 maggio a Ivrea, Kety Fusco si esibirà a conclusione dell'evento di apertura del Festival dello Sviluppo Sostenibile; a Torino (presso la Cascina Falchera), venerdì 10 maggio sarà la volta di Clauscalmo, mentre sabato 11 maggio lo spettacolo si orienterà verso coordinate italo disco con il djset di Emmanuelle e a seguire il live dei Dov’è Liana. Saranno Lucio Corsi e Casino Royale (in formazione anche la cantautrice Marta Del Grandi) i protagonisti della tappa di Bologna, il 16 maggio, presso lo spazio DumBO, per approfondire i temi della transizione ecologica, con particolare attenzione al ruolo delle città. Si aggiunge anche una data milanese, venerdì 17 maggio con Deena Abdelwahed e Populous a BASE Milano all’interno del WeWorld Festival - appuntamento annuale sulla parità di genere - per una serata tutta da ballare in cui l’elettronica incontrerà sonorità mediorientali.  La penultima tappa sarà a Palermo il 21 maggio allo Spazio Averna con  Go-Dratta e Cosmo, per ragionare insieme sui temi sociali e sull’importanza della comunità. Si chiude il 24 maggio a Roma dove si esibiranno la European Union Youth Orchesta e Big Mama

Gli artisti saranno immagine e portavoce, heroes, dei valori della sostenibilità e dell’inclusività che da sempre sono pilastro portante del festival musicale. Anche i luoghi che accoglieranno gli spettacoli non sono frutto di una scelta casuale: si tratta di posti dal riconosciuto valore sociale e culturale, nonché poli di aggregazione della comunità locale. Attraverso il viaggio di Heroes festival da Nord a Sud dell’Italia, Music innovation hub si prefigge infatti di comunicare un’interpretazione delle città e del loro contesto in modo differente. Ogni appuntamento è realizzato in collaborazione con un importante interlocutore locale e intende valorizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

Negli anni, Heroes ha consolidato la sua identità di festival musicale mainstream a forte impatto sociale. La prima edizione (2020), è stata dedicata al sostegno dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo, con la partecipazione di 40 artisti e la raccolta di quasi un milione di euro devoluti al fondo Covid-19 “Sosteniamo la Musica”. Nel 2021, Heroes si è battuto per la gender equality, coinvolgendo 12 artisti e raccogliendo 120mila euro per il progetto globale “Mission diversity”. L’edizione 2022, Heroes festival per il Pianeta, ha visto Elisa come protagonista ed è riuscita a raccogliere oltre 150mila euro donati a Legambiente per il progetto europeo Life Terra. Nel 2023 l’attenzione è stata rivolta alla riduzione delle disuguaglianze e al fianco di Dardust hanno partecipato numerosi artisti emergenti per la rivalorizzazione dell’area periferica di Bagnoli, Napoli.